5 requisiti per la cittadinanza spagnola 

Tabella dei contenuti

Se anche te, come molti altri espatriati, vuoi ottenere la nazionalità spagnola, ti diciamo in modo semplice i 5 requisiti più comuni per la cittadinanza spagnola. Prendi nota!

 

1. Essere un candidato idoneo

Tutti possono richiedere la nazionalità spagnola? È una delle domande che molti di noi ci poniamo quando pensiamo di farne richiesta. Il Ministero della Giustizia stabilisce chi può richiederlo e il primo passo è assicurarsi di soddisfare queste condizioni per la nazionalità spagnola:

  • Una persona che ha più di 18 anni o è emancipata.
  • In caso contrario, i maggiori di 14 accompagnati dal loro rappresentante legale.
  • Il rappresentante legale è una persona di età maggiore ai 14 anni.
  • Uno con una capacità modificata dal punto di vista giudiziario, cioè inabile dal punto di vista giudiziario, nonché il suo rappresentante legale.

 

2. Rispettare i termini di residenza legale

Si tratta indubbiamente di uno dei requisiti indispensabili per la cittadinanza spagnola per residenza. Prima di presentare la tua richiesta, la legge spagnola richiede che tu abbia vissuto in territorio spagnolo legalmente e continuamente per almeno 10 anni e immediatamente prima della tua richiesta. Ciò significa che, quando presenti la tua petizione, devi aver vissuto in Spagna negli ultimi 10 anni.

Tuttavia, vi sono alcuni casi in cui la legislazione spagnola riduce i periodi di residenza:

  • 5 anni: se hai ottenuto lo status di rifugiato in Spagna, il periodo di residenza sarebbe ridotto a 5 anni.
  • 2 anni: questo periodo si applica alle nazioni dei paesi iberoamericani, nonché al Portogallo, ad Andorra, alle Filippine, alla Guinea Equatoriale e al popolo sefardita.

Ma abbiamo buone notizie per te, sarà sufficiente aver risieduto in Spagna per un anno se soddisfi alcuni dei requisiti per la nazionalità spagnola contenuti nell’articolo 22 del codice civile.  Li riassumiamo qui:

  • Se sei nato in territorio spagnolo.
  • Se non hai esercitato correttamente il tuo diritto di ottenere la cittadinanza per opzione.
  • Se sei stato legalmente sotto tutela o affidamento da una persona o entità spagnola per due anni continui.
  • Se sei stato sposato con uno spagnolo per almeno un anno al momento della presentazione della petizione.
  • Se sei vedovo di uno spagnolo, purché non fossi separato al momento della morte del tuo coniuge.
  • Se sei nato fuori dalla Spagna, ma i tuoi genitori o i tuoi nonni sono originariamente spagnoli.

Avendo scadenze chiare, è importante che sappiate che, nell’ambito di tali requisiti da prendere in considerazione per la nazionalità spagnola, è essenziale risiedere in modo legale e stabile prima del processo, come abbiamo già visto, ma anche durante esso. Pertanto, devi stare particolarmente attento con le partenze che saranno prolungate nel tempo in modo che questo non supponga un motivo per negare la tua richiesta. Molti avvocati esperti in materia di immigrazione raccomandano di non effettuare partenze per più di 3 mesi consecutivi mentre la tua domanda viene risolta come misura precauzionale. E come diciamo in Spagna: meglio prevenire che curare!

 

3. Superare gli esami di nazionalità spagnola

Un’altra delle condizioni più note per la nazionalità spagnola è l’accreditamento di un sufficiente negli esami DELE A2 e CCSE. Si tratta di due esami per la cittadinanza il cui obiettivo è conoscere il proprio livello di integrazione all’interno del territorio spagnolo. Esistono due tipi di esame di nazionalità spagnola e devi sostenerli entrambi:

  • DELE A2: È un test di lingua in cui verrà valutato se si dispone di un livello abbastanza alto di spagnolo. Tuttavia, se vieni dall’America Latina non dovrai fare questo test di livello!
  • CCSSE: È un test culturale. Il test consiste in 25 domande di prova, dura 45 minuti ed è condotto in spagnolo. Tuttavia, se hai studiato l’ESO o la maturità in territorio spagnolo, non sarà necessario per te fare questo esame! Le prime 15 domande sono relative al governo spagnolo, alla legislazione e alla partecipazione dei cittadini, mentre le restanti 10 riguardano la cultura, la storia e la società spagnole. Anche se questo è il test più temuto dagli espatriati che si presentano per questo, in Moneytrans abbiamo una raccomandazione che sarà di grande aiuto! L’Istituto Cervantes, responsabile dell’organizzazione di questi esami, pubblica le domande più frequenti e un manuale con tutti i contenuti. Così puoi esercitarti tutto il tempo che vuoi prima dell’esame e avere una maggiore sicurezza. Se stai pensando di presentarti, da qui ti mandiamo in bocca al lupo!

 

4. Presentare una buona condotta civica

È uno dei requisiti più importanti per la nazionalità spagnola. Gli espatriati che vogliono risiedere legalmente in territorio spagnolo devono dimostrare una buona condotta civica, ma cos’è una buona condotta civica? È un concetto giuridico che normalmente è legato all’assenza di problemi criminali o di polizia. Quando un espatriato ha precedenti penali nel proprio paese d’origine o in Spagna, è probabile che le sue possibilità di ottenere la nazionalità spagnola si riducano.

Tuttavia, è un concetto che in pratica deve essere valutato in ultima analisi dall’Amministrazione. Per questo motivo, se hai un casellario giudiziario, puoi chiedere al Ministero della Giustizia di verificare se ci sono abbastanza comportamenti indisciplinati da negare la tua domanda di cittadinanza spagnola. La raccomandazione è di richiedere la cancellazione dei casellari giudiziari prima di avviare la richiesta di nazionalità spagnola.

 

5. Accreditare la documentazione necessaria

Prima di iniziare a dettagliare la documentazione più comune per l’applicazione, è importante considerare due aspetti chiave:

  • I documenti hanno un termine di validità o una data di scadenza. L’invio di un documento scaduto è uno degli errori più ripetuti nelle richieste di questo tipo. Ecco perché è molto importante verificare che tutta la documentazione sia in vigore. Questo ti farà risparmiare molto tempo e stress!
  • Affinché un documento straniero sia considerato valido in territorio spagnolo, deve essere apostillato, cioè legalizzato e tradotto da un traduttore giurato autorizzato dal Ministero degli Affari Esteri.

Ora che sai che la tua documentazione deve essere sempre in vigore e debitamente apostillata devi solo presentarla. Ma quale? Molto facile! Il ministero della Giustizia stabilisce un elenco specifico di documenti che devi presentare in base al tipo di candidato che sei e che abbiamo visto nel primo punto.

Condividiamo con voi i documenti che accompagneranno la vostra domanda di cittadinanza spagnola in età legale:

  • Modulo di domanda o modulo online.
  • Carta d’identità dello straniero. Carta della famiglia di cittadini dell’UE o certificato del registro centrale degli stranieri o del registro dei cittadini dell’UE.
  • Passaporto.
  • Certificato di nascita.
  • Certificato di casellario penale del paese d’origine.
  • Certificato di matrimonio se sei sposato.
  • Prova del pagamento delle tasse.
  • Certificato di casellario penale del Registro centrale delle persone condannate.
  • Certificato di registrazione.
  • Diplomi dell’Istituto Cervantes degli esami CCSE e DELE.

Se soddisfi tutte le condizioni per la nazionalità in Spagna, è ora di avviare le procedure per la nazionalità spagnola! Seguici per ulteriori suggerimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati