Alfabetizzazione finanziaria: 3 punti chiavi per una gestione efficiente delle vostre finanze

Tabella dei contenuti

Settembre è dichiarato da alcuni come il mese peggiore dell’anno: alla depressione post vacanza si aggiungono i pagamenti del 1 settembre e il ritorno a scuola, che può essere una sfida significativa per le nostre tasche. Ma non preoccuparti, noi di Moneytrans abbiamo la soluzione per farti sorridere: 3 semplici consigli sull’educazione finanziaria che ti aiuteranno ad affrontare questo ritorno a scuola con ottimismo. Ci stai anche tu?

    1. Che cos’è l’alfabetizzazione finanziaria?
      1. Concetto di alfabetizzazione finanziaria
      2. Benefici dell’alfabetizzazione finanziaria
    2. I punti chiave per migliorare la vostra alfabetizzazione finanziaria
      1. Spese
      2. Risparmio
      3. Informazioni e neobanks

 

1. CHE COS’È L’ALFABETIZZAZIONE FINANZIARIA?

1.1 CONCETTO DI ALFABETIZZAZIONE FINANZIARIA

Cos’è l’alfabetizzazione finanziaria? È la chiave per le vostre finanze e, soprattutto, per la vostra tranquillità! L’alfabetizzazione finanziaria è la conoscenza che ci permette di gestire meglio il nostro denaro affinchè comprendiamo il contesto economico in cui operiamo e questo ci permette di prendere le decisioni migliori. Non si tratta di essere un esperto, ma di avere le chiavi per gestire le spese, lo stipendio e per scegliere i servizi finanziari che sono più convenienti per voi e la vostra famiglia.

L’alfabetizzazione finanziaria ha molto più a che fare con la psicologia e le abitudini che con il denaro. Coltivate la vostra mente in ogni modo, e coltivatela anche in questioni finanziarie. Capire come prendere decisioni finanziarie intelligenti e imparare la differenza tra desideri e bisogni è più importante che mai. Sembra ovvio, ma molte persone dimenticano questa semplice regola.

Il cibo, l’alloggio, l’accesso ai servizi sanitari di base, l’istruzione pubblica, l’acqua, l’elettricità, la fornitura di gas, o l’essere in grado di affrontare una spesa inaspettata con i vostri risparmi dovrebbero avere la precedenza quando si tratta di priorità finanziarie. Avere una macchina può essere un bisogno, ma l’acquisto di una macchina troppo costosa è probabilmente un desiderio. L’alfabetizzazione finanziaria vi aiuterà a distinguere tra esigenze o desideri per la gestione delle vostre finanze con modalità che sono le più vantaggiose per il vostro portafoglio! Ti unisci a noi?

 

1.2 BENEFICI DELL’ALFABETIZZAZIONE FINANZIARIA

L’alfabetizzazione finanziaria porta grandi benefici alla vostra vita quotidiana. Volete saperne di più?

  • Vi aiuterà a risparmiare denaro! E non solo voi, anche le vostre rimesse beneficeranno di questi risparmi!
  • Essa consente di gestire le spese e le entrate in modo più efficace.
  • Più avrete il controllo sulle vostre finanze, più sarete informati della vostra situazione finanziaria e, di conseguenza, spenderete più responsabilmente!
  • L’alfabetizzazione finanziaria previene possibili frodi finanziarie o truffe, e sapere come individuarle vi impedirà di essere troppo preoccupati!
  • Più siete informati, più facile sarà per voi prendere una decisione – la decisione che meglio si adatta alle vostre esigenze!
  • Un controllo più esaustivo delle vostre spese vi farà arrivare a fine mese più rilassati.
  • L’alfabetizzazione finanziaria vi permetterà di comprendere meglio il contesto economico del vostro paese di residenza o quello dei vostri cari nel vostro paese d’origine.
  • Avrete la conoscenza di base per leggere un contratto, capire una busta paga, i requisiti per l’apertura di un conto bancario o le tasse da pagare. Non avrai più paura delle clausole!
  • Infine, il fatto che si dispone di una alfabetizzazione finanziaria vi permetterà di educare i vostri figli e aiutarli a prendere le decisioni migliori circa le loro finanze in futuro – e questo è inestimabile!

 

2. I PUNTI CHIAVE PER MIGLIORARE LA VOSTRA ALFABETIZZAZIONE FINANZIARIA

Molte persone non hanno le capacità finanziarie per controllare i loro conti bancari, gestire il loro reddito, controllare le loro spese, risparmiare denaro o capire tutte le informazioni che riguardano le loro finanze. Ma oggi, stiamo facendo il primo passo! Per migliorare la nostra alfabetizzazione finanziaria, è essenziale conoscere i punti chiave per gestire le nostre finanze:

 

2.1 SPESE

2.1.1 CONTROLLO DELLE SPESE

Non è facile, lo sappiamo! Ogni mese le spese ci stressano e ci danno mal di testa. Tuttavia, l’alfabetizzazione finanziaria vi aiuterà anche con le vostre spese! Una delle chiavi principali è quella di essere pienamente consapevoli di tutte le vostre spese, anche le più piccole! Chi non ha mai sperimentato alla fine del mese di non sapere per cosa ha speso piccole somme di denaro, e che alla fine queste piccole somme si sommano e diventano più di quanto pensassi? Ecco perché è molto importante capire come spendiamo i nostri soldi.

Conoscere le nostre abitudini di consumo nel modo più completo ci dà una visione globale e completa di quanto spendiamo al mese, ma soprattutto di quando spendiamo. Questa conoscenza ci permette di tenere sotto controllo le nostre spese, controllare il nostro stato di debito e venire a conoscenza di ciò che stiamo spendendo troppo e, di conseguenza, individuare dove possiamo risparmiare di più. Benedetti risparmi!

La prima e unica regola nel controllo delle spese è … essere costanti! E a tal fine proponiamo tre metodi per controllare le vostre spese senza perdervi nel tentativo:

  • App: ci sono molte App sul telefono per mantenere un controllo completo delle tue spese. Le più utili sono, senza dubbio, le App collegate ai tuoi prodotti finanziari come un conto bancario o equivalente. In quell’App potrai registrare automaticamente tutti i tuoi movimenti e ti sarà molto facile controllarli. Ci sono alcune App che ti permettono persino di classificare le tue spese per categoria. Se questo non è il tuo caso o non hai un conto in banca, ma vuoi mantenere un controllo completo delle tue spese, non preoccuparti, ci sono altre App che puoi utilizzare! Queste App ti permetteranno di dividere le spese che inserisci in categorie. Ad esempio, puoi aggiungere una spesa per i pantaloni e aggiungerla alla categoria “Abbigliamento”. Alla fine del mese, sarai in grado di vedere in percentuale quanto hai speso di più in questo mese e rilevare se era tua intenzione spendere quei soldi in vestiti, cibo o trasporti, tra gli altri.
  • Foglio di calcolo: se preferisci non scaricare un’App, i fogli di calcolo sono una buona alternativa. In Excel, Google Drive o qualsiasi altro software che utilizzi è una buona opzione. Questi fogli di calcolo ti permetteranno di annotare le tue spese (che puoi nominare all’interno di una categoria) e di sommarle automaticamente. Con il passare del mese, vedrai quanti soldi hai speso. Una buona cosa che puoi controllare anche sul tuo cellulare e dal tuo computer!
  • Carta e penna: forse è il più manuale, ma è un classico! Se preferisci carta e penna, assicurati di avere sempre con te un taccuino in cui annotare tutte le tue spese e non dimenticare di annotare quelle piccole spese che passano inosservate durante la giornata, come un caffè, un biglietto dell’autobus, ecc…

2.1.2 PIANO DI SPESA

Una volta individuato quanto spendi e su quali cose, avrai una visione reale delle tue spese. È molto importante che, dopo questo primo passaggio, tu sappia quale percentuale dei tuoi soldi spendi per ogni cosa, cioè quale percentuale dei tuoi soldi spendi in ogni categoria (50% sul cibo, 10% sulle rimesse, 5% sull’abbigliamento, 12% nei trasporti, ecc.). Ciò che spendi in ciascuna categoria corrisponde a ciò che consideri le tue priorità? È una domanda fondamentale da porsi! È importante che le tue spese e priorità vadano di pari passo, e se non lo fanno avrai individuato un’opportunità di miglioramento delle tue finanze!
Questo è l’obiettivo principale dell’educazione finanziaria, quindi imparare a pianificare le nostre spese fa parte dell’apprendimento! Una volta che i nostri costi sono controllati, dobbiamo stabilire in base al nostro budget ciò per cui vogliamo spendere i nostri soldi. Ma dobbiamo farlo in modo concreto: “Questo mese destinerò il 10% delle mie spese in rimesse per la mia famiglia”. Con percentuali esatte, avremo delimitato in cosa esattamente vogliamo spendere i soldi e quanto. Una volta chiarito, puoi confrontarlo con le spese registrate il mese precedente. In questo modo:

  • Verifica che il tuo piano di spesa corrisponda al tuo budget.
  • Riaggiusta il denaro che assegni ad alcune categorie e / o dai la priorità ad altre. Ad esempio, se il tuo piano indica che vuoi spendere solo il 15% per i trasporti, ma in realtà spendi il 25% dei tuoi soldi al mese, puoi riadattare o cercare alternative più economiche come il ciclismo.
  • In questo stesso senso, puoi rilevare se spendi leggermente di più di quanto vorresti, ad esempio per i vestiti, e salvarlo. Non sarebbe bello poter risparmiare quel piccolo costo extra e investirlo in un viaggio nel tuo paese, nel cibo o in qualsiasi altra cosa consideri importante?
  • Infine, quando sviluppi un piano di spesa, sarai in grado di sapere ogni mese quali spese fisse avrai al 30% in affitto, elettricità o acqua e sapere quanti soldi avrai per imprevisti o risparmi. Inoltre, puoi vedere se le tue spese stanno sfuggendo al controllo e agire in tempo. Avrai il controllo delle tue finanze!

Come devo distribuire le mie spese? Ci sono molte teorie, anche se la migliore sarà sempre quella che meglio si adatta alle tue esigenze e a quella della tua famiglia. Oggi condividiamo con voi il principio del ‘Paga prima te stesso’: questo principio comporta la riorganizzazione delle spese familiari suddividendole in risparmi del mese, essenziali, straordinari, imprevisti e spendibili, dando loro priorità differenti. Con il principio di “Paga prima te stesso”, quando arriva la tua prossima busta paga, il risparmio dovrebbe essere la tua prima spesa mensile!

 

Alfabetizzazione finanziaria - Moneytrans Blog

 

2.1.3 CONSIGLI PER UN CONSUMO RESPONSABILE

Una volta stabilito quanto denaro spendiamo e come vogliamo spenderlo, dobbiamo imparare a spenderlo. Questo è un altro punto chiave dell’educazione finanziaria. Sapere come spendere renderà la tua vita molto più facile e la tua gestione molto più efficiente!

Questi sono alcuni dei consigli per un consumo che le tue tasche apprezzeranno:

  • Consuma responsabilmente – Rimani nel tuo piano di spesa mensile e non spendere più soldi di quanto puoi effettivamente permetterti. Questo ti farà risparmiare un sacco di mal di testa!
  • Puoi dividere i tuoi pagamenti? Suddividere le spese su diversi mesi ti darà una pausa!
  • “Ne ho bisogno?”. È una domanda difficile, ma è bene farcela prima di acquistare qualcosa: se non ne hai bisogno, non comprarla; Ma se ne hai bisogno, comprala senza rimorsi. Questa domanda è solo un filtro per evitare acquisti d’impulso!
  • Il confronto è la chiave! Confronta prima di acquistare e alla fine del mese vedrai come le piccole somme di denaro che hai risparmiato confrontando i prezzi ti daranno gioia alla fine del mese.
  • Tieniti aggiornato su offerte e sconti sui prodotti di tuo interesse, segui i loro social network e sii attento alle promozioni. Molte volte arrivano al momento giusto e rallegrano la nostra giornata! E sennò, puoi sempre ritardare alcuni acquisti a periodi in cui sai che il prezzo scenderà, come durante i saldi. Quante volte abbiamo acquistato lo stesso prodotto, ma a un prezzo più alto?
  • Evita il più possibile di indebitarti. Il risparmio ti aiuterà in questa fase!
  • Invii denaro a membri della famiglia nel tuo paese d’origine? Con Moneytrans puoi simulare la tua rimessa e aspettare il giorno in cui il tasso di cambio sarà più favorevole. Così i tuoi familiari riceveranno più soldi a destinazione!

 

2.2 RISPARMIO

2.2.1 L’IMPORTANZA DEL RISPARMIO

Il risparmio è uno degli argomenti in sospeso per tutti! Risparmiare parte del nostro denaro per il futuro sarà molto vantaggioso. Ed essere preparati per gli imprevisti domestici, i bisogni sanitari o un viaggio a casa è una tranquillità impagabile!

C’è la percezione che chi ha più soldi risparmia di più. Tuttavia, questo è lontano dalla realtà. Ci sono persone che hanno redditi elevati, ma spendono anche molto, quindi la loro capacità di risparmiare è molto bassa. Le persone a basso reddito ma che si organizzano per spendere il necessario, hanno una maggiore capacità di risparmio. Alla fine, la capacità di risparmiare si riduce al grado di alfabetizzazione finanziaria: come gestisco le mie finanze e se lo sto facendo bene. Pertanto, entro le nostre possibilità, grazie all’educazione finanziaria possiamo tutti imparare a ottimizzare al massimo i nostri risparmi!

E la grande domanda è … quanti soldi dovrei risparmiare? Ecco uno dei metodi più popolari come guida: il metodo 50/20/30

  • 50% delle spese di base (affitto, acqua, elettricità, cibo, istruzione, ecc.)
  • 30% tempo libero (sport, viaggi a casa, tempo libero, ecc.)
  • Risparmio del 20% (obiettivi, rimesse o imprevisti)

Tuttavia, ogni budget è diverso e le esigenze e le priorità di ogni famiglia sono diverse. Quindi un metodo può essere valido per una famiglia e non per un’altra, così come la percentuale di risparmio. Ecco perché dovresti essere tu a ideare il piano di spesa e risparmio più adatto a te e alla tua famiglia! Il tuo successo dipenderà dal tuo impegno e da quello della tua famiglia, ecco perché è molto importante che anche i più piccoli di casa inizino a conoscere meglio l’educazione finanziaria attraverso i giochi e le dinamiche in cui la mettono in pratica. La tua comprensione sarà di grande aiuto ogni giorno!

 

2.2.2 CONSIGLI PER RISPARMIARE

Abbiamo tutti sempre sentito dire che dobbiamo risparmiare, tuttavia, non tutti conoscono gli strumenti per farlo. Questi sono alcuni dei suggerimenti che ti aiuteranno maggiormente a risparmiare alla fine del mese:

  • Congela un importo all’inizio del mese: man mano che il mese avanza, le spese aumentano e diventa più difficile mettere da parte un importo da risparmiare. Pertanto, è meglio stabilire un importo da risparmiare all’inizio del mese e, se possibile, separarlo dal resto del denaro destinato al mese.
  • Stabilisci degli obiettivi: mirare a risparmiare determinati importi entro una data specifica può essere un punto motivante. D’altra parte, se stai risparmiando per un sogno o qualcosa che ti entusiasma, come un viaggio per vedere i tuoi parenti, la motivazione sarà doppia! Ecco perché è importante stabilire obiettivi realistici che ti motivino a continuare a risparmiare.
  • Confronta: è la legge di tutti coloro che vogliono risparmiare! Non importa quanto piccolo sia l’importo risparmiato, sarà sempre il benvenuto. Tuttavia, fai attenzione! Il prezzo è importante, ma non dovresti perdere di vista la qualità o la sicurezza del servizio che stai acquistando. La tranquillità non ha prezzo!
  • Segui le offerte: ad esempio, se invii rimesse, è importante che tu segua i social network di società di trasferimento di denaro come Moneytrans, che spesso lanciano offerte per nuovi clienti! Cerca le opportunità!
  • Cultura del risparmio: cerca di instaurare questa cultura del risparmio nella tua famiglia, è importante che tutti ne siano consapevoli e siano una squadra.
  • Taglia i costi nella tua vita quotidiana: sapevi che puoi risparmiare un sacco di soldi con piccoli gesti nella tua vita quotidiana? Ebbene sì, dal risparmiare in casa con il costo dell’elettricità o dell’acqua, oltre al risparmio sui viaggi, sugli articoli per bambini e anche in ufficio o in viaggio. Devi solo conoscere alcuni suggerimenti per aiutarti a risparmiare piccole quantità in queste aree. Vuoi saperne di più? Questo articolo ti sarà di grande aiuto!
  • Sii coerente: la coerenza è una delle chiavi non solo per il risparmio, ma in quasi ogni aspetto della vita! Sii chiaro sul tuo obiettivo e raggiungilo ogni giorno, ti incoraggiamo anche da qui!
  • Sii propositivo: se un mese sei riuscito a risparmiare più del solito, due cose: la prima, congratulazioni! Sei sulla strada giusta! E la seconda? Ti consigliamo di non spenderlo se non è necessario. Non è un importo che ti rimane a fine mese, ma un importo aggiuntivo da risparmiare grazie alla buona gestione delle tue finanze. Ogni plus per i tuoi risparmi va accolto con favore e affiancato al resto dei tuoi risparmi, alla lunga lo apprezzerai!

 

2.3 INFORMAZIONI

2.3.1 L’EDUCAZIONE FINANZIARIA COME DIFESA

Contro i crimini informatici … L’educazione finanziaria sarà il tuo migliore alleato! Più sei informato su potenziali frodi o fughe di sicurezza finanziaria, maggiore è la tua tranquillità. E quando si tratta dei tuoi soldi, la tranquillità non ha prezzo!

Questo è un punto chiave dell’educazione finanziaria, ecco perché in Moneytrans vogliamo condividere con te consigli utili per mantenere al sicuro le tue finanze:

  • Non condividere le tue informazioni bancarie o finanziarie senza verificare che si tratti di un’entità ufficiale.
  • Verifica che sia un sito web sicuro. Come si può fare? Guarda la barra degli indirizzi nella parte superiore dello schermo del tuo computer: se l’URL segue il protocollo https e alla sua sinistra compare l’icona di un lucchetto, significa che il sito ha un certificato di sicurezza.
  • Non fare clic su e-mail o file sospetti.
  • È molto importante che tu abbia un antivirus sul tuo computer ed è ancora più importante avere questa protezione antivirus aggiornata. Su Google puoi trovare protezioni antivirus gratuite che saranno di grande aiuto per la tua sicurezza!
  • Assicurati di utilizzare reti Wi-Fi sicure.
  • Utilizzare password complesse, vale a dire che non siano troppo brevi, contengano lettere maiuscole e minuscole e persino almeno un numero. Inoltre, si consiglia vivamente di cambiarle di tanto in tanto!
  • Scopri nuove forme di criminalità informatica in rete. Più sei informato, più velocemente rileverai il pericolo.
  • Attenzione alle truffe su forum o social network. Se vuoi far parte di un’iniziativa che influisce sulle tue finanze personali, è meglio cercare tutto ciò che puoi su quell’iniziativa o causa.
  • Leggi bene i piccoli caratteri.
  • Invii denaro al tuo paese? Avere una garanzia dei tuoi fondi o meccanismi per annullare la spedizione in qualsiasi momento è uno dei vantaggi dell’invio con Moneytrans. Siamo trasparenti! Qui puoi saperne di più su come inviare denaro in sicurezza.
  • E questo è precisamente l’ultimo consiglio: cerca trasparenza nell’istituto finanziario in cui scegli di depositare i tuoi soldi!

 

2.3.2 NEOBANKS, FATTE PER TE 

L’informazione è potere e anche l’alfabetizzazione finanziaria lo è! Più sei informato sulle tue finanze o sui prodotti finanziari sul mercato, migliori saranno le decisioni che potrai prendere. Uno dei grandi errori quando si emigra in un altro paese è quello di accontentarsi di prodotti finanziari e banche tradizionali che non soddisfano realmente i nostri bisogni di base o, di conseguenza, di disperdere i nostri fornitori di servizi finanziari.

Il fatto di dover avere entità diverse per le tue esigenze finanziarie, fa sprecare tempo e denaro: una banca europea locale dove ricevi il tuo stipendio, un servizio di trasferimento di denaro per trasferire all’estero, un servizio di risparmio a casa, un broker prestiti a breve termine, ecc.
In opposizione alle banche tradizionali, ci sono istituzioni finanziarie che offrono soluzioni finanziarie di pagamento digitale e mobile in un unico posto: si chiamano neobanks. Poiché hanno costi minimi o nulli associati al mantenimento di filiali fisiche, possono offrire prezzi migliori. Tanto che Accenture stima che siano fino a quattro volte più economiche delle banche tradizionali!

Nel 2019, le rimesse inviate da milioni di migranti in tutto il mondo hanno raggiunto il picco di 554 miliardi di dollari, rappresentando oltre il 5% della ricchezza nazionale di almeno 60 paesi a basso e medio reddito. Questo denaro è un’ancora di salvezza essenziale per i beneficiari di questi eroi, soprattutto nelle zone rurali. Finanziano i bisogni primari di un’intera famiglia, ma sono anche fonte di crescita che consente a migliaia di persone di aprire la propria attività. In queste condizioni, è molto importante trovare un fornitore di servizi di trasferimento di denaro che si impegni nella tecnologia e nella digitalizzazione dei suoi servizi, poiché riduce notevolmente i costi. Infatti, in Moneytrans abbiamo ridotto, ad esempio, i costi di spedizione dei nostri clienti dal 5% al ​​3% con la nostra piattaforma iMoneytrans.

Moneytrans diventa così una neobank per offrire una soluzione che riduce questi costi finanziari: abbiamo costruito la prima piattaforma di servizi finanziari appositamente dedicata e adattata ai migranti! Un posto per tutte le tue esigenze finanziarie, concentrandoti anche sull’essenziale: ricevere, inviare denaro ed effettuare pagamenti!

Il nostro direttore generale di Moneytrans Spagna, ci racconta tutti i vantaggi di una neobank!

Dai un’occhiata alla nostra pagina per saperne di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Posts not found